Risolto il giallo di Salemi. Francesco Ciaravolo, il cui cadavere carbonizzato venne rinvenuto all’interno della propria auto, si è suicidato. A fugare ogni dubbio sulle cause del decesso, un filmato acquisito dai carabinieri. Le telecamere di un distributore di benzina di Gibellina lo hanno ripreso mentre acquistava una tanica di carburante  poche ore prima del tragico evento. Il contenitore è stato poi rinvenuto nei pressi della macchina. La morte risale allo scorso 3 gennaio. Il corpo carbonizzato venne rinvenuto nelle campagne di Salemi.

All’identità della vittima, i militari dell’Arma, coordinati dalla procura di Marsala, sono giunti grazie all’esame del Dna eseguito dal Ris di Messina.

Francesco Ciaravolo era noto anche come il mancato sposo. Lo scorso  29 dicembre, infatti,  si sarebbe dovuto sposare con una infermiera di  Castelvetrano, ma altare non si è presentato anche se aveva organizzato un matrimonio fastoso.  Quando era tutto pronto, gli invitati erano già in chiesa, la decisione di tirarsi indietro. Ciaravolo non aveva nemmeno l’abito da cerimonia. Poi il macabro rinvenimento.

Fonte:  TeleSud